il natale - Nuovo Progetto 2

Vai ai contenuti

Menu principale:

il natale

ricorrenze e 1a comunione

Per me il Natale rappresentava l’insieme di tante cose e di molteplici occasioni e situazioni che capitavano una, e una sola volta all’anno: erano le mance dei parenti e dei genitori, era la poesia imparata a memoria, era il pranzo fatto di cibi speciali, come il cappone, i datteri… il torrone… il panettone; era il gioco della tombola; era la messa di mezzanotte; erano i modesti regali avvolti nella carta argentata; erano le cartoline d’augurio, era il ritrovarsi tutti assieme; era l’aria che si respirava, carica di gioia e di allegria…

Il momento più bello ed avvincente  era comunque rappresentato dalla preparazione del presepe che, verso l’età di sette anni incominciai a gestire in prima persona. Ricordo che lo spazio ad esso destinato (l’incavo della credenza) era molto contenuto e che solo la capanna ne occupava la terza parte, ciononostante sapevo trovare quei piccoli espedienti per farci stare tutto: dal laghetto formato da un minuscolo specchio, al ruscello in carta stagnola sovrastato da un piccolo mulino; dalla montagna in cartapesta innevata di borotalco, alla pianura in muschio inframmezzata da sassolini bianchi… e poi come contorno un foglio, tenuto con le puntine, raffigurante uno splendido cielo stellato.
Naturalmente c’erano anche le statuine in gesso, erano un po’ mal messe  e di alcune si poteva scorgere il filo di ferro che ne costituiva l’ossatura; fra queste, anche quella di un pastorello senza braccio che immancabilmente posizionavo a fianco della capanna  per nascondere l’orribile mutilazione.

Il Natale, comunque la si pensi, aveva un suo fascino, un suo mistero, una sua singolare attrattiva che oggi viene sempre più stravolta e deformata.

Il Natale che ho vissuto nella mia infanzia era soprattutto fatto di sensazioni… era un Natale senza fronzoli ed esagerazioni fatto di piccole cose… forse sono solo dei bei ricordi avvolti di nostalgia… forse… ma sicuramente quello che oggi manca é la semplicità e la genuinità  di una volta…


 
Torna ai contenuti | Torna al menu